Slip femminili e sensuali: quali scegliere?

Pensi davvero che per essere femminile e sensuale siano strettamente necessari dei completi intimi ricchi di pizzi e con effetto “vedo-non vedo”? La tua concezione di slip femminili si ferma al perizoma, al tanga e alla brasiliana? E se, invece, potessimo sentirci così bene con noi stesse da apparire estremamente attraenti anche con un completo basic? Non credi sia possibile? Beh, in questo articolo vogliamo provare a farti cambiare punto di vista. è possibile sentirsi bene anche senza indossare dell’intimo fatto per attrarre, anche con un completo comodo e morbido. Quale miglior argomento in vista dell’imminente San Valentino? Continua a leggere: ti stupiremo. 

Sentirsi bene, per davvero

Quante volte hai ammirato le vetrine dei negozi di intimo ricche di completi bellissimi? E quante di queste volte ti sei detta “beh ma forse non li metterei mai”? Abbiamo fatto centro, vero? Solo a vedere quei completini di pizzo e con mille decori hai pensato “che scomodità”. Oppure il caso può essere un altro: non ti senti “abbastanza” (bella, magra, attraente… e chi più ne ha, più ne metta!) per indossarli. Lasciaci dire una cosa: per noi la vera bellezza sta negli occhi di chi sa apprezzarsi, ciò che si indossa è solo un “plus”, un qualcosa in più. Che senso ha indossare il più bel completino intimo se poi non ci sentiamo veramente a nostro agio? Il segreto per sentirsi sensuali non sta nell’intimo. 

Sta dentro di noi

Quest’anno a San Valentino anziché provare a piacere a tutti i costi agli altri, fai qualcosa per lavorare su te stessa: solo così riuscirai a piacerti e, di conseguenza, a piacere agli altri. Lo sappiamo, sembra una delle tante “frasi fatte” ma è così: se non inizi per prima ad apprezzarti, come potranno farlo gli altri? Il mondo che ci circonda è un immenso specchio di noi, di cosa pensiamo e di come stiamo. Prova a farci caso: quando hai una “giornata no” tutto intorno a te sembra urlarlo. E se, invece, iniziassi a sorridere un po’ di più? Beh, anche tutto il resto che ti circonda lo farebbe. Le nostre emozioni sono contagiose per davvero e, proprio per questo iniziare da te è fondamentale per sentirti meglio. Vediamo ora da cosa puoi iniziare. 

Cosa fare per iniziare ad apprezzarti veramente

Come abbiamo detto, il primo passo per iniziare a sentirti meglio deve essere fatto verso te stessa, verso l’interno. È fondamentale, quindi, cominciare da ciò che ti piace fare: ami cantare? Ami leggere? Oppure dedicarti al giardinaggio? Bene, inizia a concederti dei momenti della settimana in cui fai qualcosa per te stessa. A mano a mano che il tempo passerà, il tuo umore migliorerà e, di conseguenza, anche la considerazione che hai nei tuoi confronti. Non riesci a trovare nulla? Che ne dici di preparare quel dolce che ti piace tanto? Oppure chiamare quell’amica che non senti da molto? Saranno le piccole cose, fatte una per volta, a farti sentire meglio.

Che cosa c’entra tutto questo con l’intimo?

Siamo partiti parlando di intimo e siamo finiti per parlare della tua interiorità, è vero. Ora potresti sentirti un po’ confusa ma prendi un bel respiro: è normale, ti abbiamo appena detto un sacco di cose che riguardano la parte più profonda di te. Vogliamo normalizzare il fatto di non sentirci sempre perfetti e impeccabili, anche a San Valentino. Anzi, vogliamo normalizzare il fatto che siamo tutti diversi e che, per questo, siamo unici. Proprio per questo a te quei completini pieni di pizzi e merletti non piacciono: li trovi scomodi e, soprattutto, non ti sentiresti a tuo agio indossandoli. Lasciati dire una cosa: hai tutte le ragioni del mondo, non c’è niente che non va in te. Ti senti sensuale e bella con un completino basic? Ben venga! Hai bisogno, invece, di slip femminili per sentirti così? Va bene lo stesso! Sentirsi bene e a proprio agio è la cosa più importante. 

Intimo femminile: quale scegliere a seconda dei tuoi gusti

Eccoci tornati all’argomento di partenza: come puoi scegliere dell’intimo femminile a seconda dei tuoi gusti e delle tue personali esigenze? Semplice: lasciati ispirare da ciò che per te potrebbe essere più comodo. Il concetto di comodità non è per tutti uguale: c’è chi ama gli slip a vita alta e chi, invece, utilizza il perizoma tutti i giorni. La comodità è soggettiva. Non sai come destreggiarti fra tutti i modelli di slip femminili? Ti aiutiamo noi con una veloce carrellata!

Mutanda classica

Iniziamo dalle classiche mutande: a vita alta, media, bassa o bassissima, sono gli slip femminili più coprenti (se non consideriamo i boxer da donna). Possono essere in colorazione neutra o coloratissimi, con o senza pizzo. Ecco alcuni esempi:

Dai un’occhiata

Culottes

La forma di questi slip femminile è davvero caratteristica: il taglio sul retro sembra ricordare la classica forma ad “ali di gabbiano” e segue benissimo le curve. Questo modello è perfetto per chi ama sentirsi coperta ma, allo stesso tempo, cerca uno slip in grado di evidenziare le curve. Ecco alcuni esempi: 

Dai un’occhiata

Brasiliane

Possiamo dire che le brasiliane sono delle culottes a cui è stata rimossa una bella fetta di stoffa! La forma è simile, solo che scopre un po’ di più il corpo. Tantissime le scelgono perché stanno nel mezzo tra il classico slip e il perizoma, sono una scelta molto equilibrata e amatissima. Ecco alcuni esempi: 

Dai un’occhiata

Tanga e perizomi

Qui il quantitativo di stoffa si riduce parecchio: tanga e perizomi sono i preferiti da chi non ama per niente sentire l’effetto avvolgente della mutanda o della culotte. Esistono in mille varianti ma, molto spesso, presentano inserti in pizzo. Ecco alcuni esempi:

E tu? Quale modello preferisci? Faccelo sapere nei commenti: saremo ben felici di leggerti!

Hai bisogno di nuovi slip? 

Dai un’occhiata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.