Fast fashion: perché spopola così tanto?

Negli ultimi anni una strana tendenza ha iniziato a prendere piede nel nostro Paese, come in molti altri: la fast fashion.

Ma che cosa si intende per fast fashion?

Fast fashion è un termine moderno usato dai rivenditori di moda per esprimere un design che passa rapidamente dalle passerelle alle attuali tendenze della moda.

Lo stesso termine, però, si utilizza per indicare anche la moda “veloce”, ovvero tutti quei capi che vengono acquistati e poi buttati alla stessa identica velocità.

Questo tipo di atteggiamento nei confronti dell’acquisto è davvero molto dannoso sia per il portafoglio delle persone, sia per l’ambiente a causa del grandissimo spreco.

La fast fashion, purtroppo, è sempre più diffusa e si basa su capi a basso costo e, di conseguenza, prodotti con materiali artificiali, di cui il poliestere è il re indiscusso.

Questi capi, essendo di qualità molto bassa, vengono buttati nel giro di un anno o due di utilizzo.

Il problema di questo non è solo lo spreco, ma anche lo smaltimento. Come ben saprai, i rifiuti conferiti nel cassonetto del secco sono i più complessi da smaltire. Inoltre, non sono riciclabili, non possono avere una seconda vita nella maggior parte dei casi.

smaltimento fast fashion

Tessuti naturali VS tessuti artificiali: pro e contro

Ti sei mai chiesto perché è importante indossare tessuti naturali rispetto a quelli sintetici? Perché la tua pelle è come una spugna: assorbe gran parte delle sostanze con cui entra in contatto.

Quindi, proprio per questo motivo, è di fondamentale importanza essere informati e scegliere con consapevolezza i tessuti prima di acquistare una qualsiasi tipologia di capo d’abbigliamento.

Un tessuto naturale viene realizzato mediante delle fibre ben intrecciate che, contemporaneamente, permettono al nostro corpo di respirare. Questi tessuti naturali, infatti, sono molto traspiranti, oltre che ad essere morbidissimi.

Le stoffe ed i tessuti naturali garantiscono sempre una temperatura adeguata senza mai percepire eccessivo caldo o eccessivo freddo, grazie alle loro proprietà traspiranti e termoregolatrici. I tessuti naturali sono come “la manna dal cielo”, sia in estate che in inverno. Grazie a queste proprietà non sono neanche lontanamente paragonabili a quelli artificiali e sintetici. Quest’ultimi, infatti, ci fanno sudare “solo a guardarli” e ci fanno sentire sempre poco a nostro agio a causa del contatto poco salutare con la nostra pelle.

Per il nostro corpo, infatti, vale il detto: “Il simile riconosce il simile”, quindi la nostra pelle sa quando indossiamo qualcosa di non naturale.

Fast fashion: perché costa meno?

fast fashion ambiente

Come abbiamo detto nella parte iniziale, la fast fashion costa molto meno di quella “canonica” e il motivo è davvero molto semplice. Per la produzione di questi capi, infatti, vengono utilizzate materie prime di bassissima qualità, non derivate dalla natura e che, di conseguenza, non rispettano il nostro corpo.

Certo, i capi prodotti con tessuti di questo tipo sono sicuramente molto più economici rispetto ai tessuti naturali, ma, come si suol dire, “la qualità, da sempre, ha un prezzo maggiore“.

Essendo poco traspiranti, inoltre, i tessuti sintetici contribuiscono alla proliferazione batterica, soprattutto nei soggetti che hanno una sudorazione più accentuata. Questo porta ad un numero di lavaggi molto più frequenti e ad un danneggiamento del capo molto veloce. Questo comporta un consumo dei capi molto più rapido: anche per questo motivo vengono attribuiti alla fast fashion.

 

Noi andiamo contro a questa nuova tendenza e da sempre ci focalizziamo sulla scelta di materie prime ottime. Questo per garantirti capi di qualità e che rispettano la tua pelle e la tua salute. Scopri tutta la nostra collezione di intimo nel nostro shop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.