Sceneggiatura di una storia: Zia Rosy e il primo gruppo d’acquisto

Milano, interno giorno.

Siamo in un’azienda di medie dimensioni, piuttosto conosciuta, che tratta prodotti assicurativi e finanziari. La chiameremo ALFA LEASING.

In questa azienda lavora un team di dipendenti di questa azienda interessati, curiosi, attenti al risparmio: li chiameremo Enzo, Genny & Co. All’interno del team si nota subito colei che chiameremo Zia Rosy: una persona brillante, capace, solare e piena d’iniziativa.

In questo momento Zia Rosy sta parlando con i suoi colleghi, la conversazione verte su un’altra azienda: pare che venda biancheria intima per uomo, donna e bimbi, completamente autoprodotta, con ottimo rapporto qualità/prezzo.

Questa volta non chiameremo l’azienda con un nome fittizio, è davvero Simplycris.

Flashback.

Zia Rosy ha avuto un colpo di fulmine per Cristina Intimo (lo spaccio aziendale). Ha comprato alcuni capi di biancheria, è entusiasta, torna.
Scatta il feeling tra Cristina (titolare dello spaccio e dell’azienda) e Zia Rosy e nella vivida mente di quest’ultima prende forma l’idea:

– Cris, senti questa. Mi preparo un piccolo campionario, perché vorrei raccogliere ordini in ufficio tra i miei colleghiEnzo, Genny & Co. Mi piacerebbe raggrupparli in un unico ordine collettivo. Sono convinta che il gruppo crescerà, così magari comprare in gruppo ci permetterà di avere prezzi migliori.

Zia Rosy torna a Milano, e si mette al lavoro su questa idea, iniziando quasi per gioco. Il suo “su e giù” settimanale tra Milano e la Romagna diventa pian piano una routine, anche nell’approvvigionare Enzo, Genny & Co. di biancheria intima e calzetteria.
Durante la settimana raccoglie i desideri dei colleghi in un foglio di calcolo. Il venerdì manda un fax o una e-mail a Simplycris; il sabato mattina fa un passaggio veloce a ritirare la merce; il lunedì mattina, in ufficio, distribuisce a Enzo, Genny & Co.
Pagamenti? Nessun problema. Zia Rosy ha pensato a tutto, sia con Simplycris che con Enzo, Genny & Co: un unico conto che si regola a fine mese.

I mesi trascorrono veloci: nuovi amici, tante storie, tante risate e… quanta biancheria intima venduta, con reciproca soddisfazione di tutti!

Conclusione.

Zia Rosy forse l’ha capito solo dopo ma è stata un’antesignana, a cavallo tra la fine degli anni ’90 ed i primi anni 2000, di gruppi d’acquisto come Groupon, Privalia, BuyVip ecc., che oggi riscuotono molto successo nelle vendite on-line.

Anche tu che stai leggendo questa storia (vera) puoi diventare una “Zia Rosy”.
Costituire un Acquisto di Gruppo è davvero semplice: basta raggiungere in un unico ordine almeno 250 euro di spesa per ottenere subito uno sconto del 10%, che può essere incrementato a mano a mano che l’importo aumenta.

Commenti

  • Idea decisamente interessante, intanto complimenti anche alla zia Rosy e alla sua inventiva 🙂

    • Ancora oggi quando ci sentiamo, zia Rosy ricorda con piacere quel periodo e… noi non manchiamo di dirle che sarebbe stata una fantastica store manager nel nostro negozio di biancheria intima. Ormai conosceva alla perfezione tutti i segreti di reggiseni, slip, canotte, sottovesti, vestibiltà, materiali ecc… Un esempio di intraprendenza, capacità e talento!

  • Ancora oggi quando ci sentiamo, zia Rosy ricorda con piacere quel periodo e… noi non manchiamo di dirle che sarebbe stata una fantastica store manager nel nostro negozio di biancheria intima. Ormai conosceva alla perfezione tutti i segreti di reggiseni, slip, canotte, sottovesti, vestibiltà, materiali ecc… Un esempio di intraprendenza, capacità e talento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.